Oscenità

Oggi qualcuno su Facebook (non ricordo chi sia stato, ma ti prego: se sei stato tu non rivelarti, non dirmelo, per piacere. Sono abbastanza sicuro che siamo amici, e voglio continuare a stimarti) mi ha condiviso questo articolo. C’è una tale quantità e un tale livello di oscenità che non so nemmeno da dove cominciare.…

Il rasoio.

“Papà, perché me lo stai buttando via? L’hai preso per spazzatura? È fatto come un libro, ha le pagine come un libro… allora *È* un libro! Lo dice il rasoio di Occam!”   Quando cazzo ricomincia la scuola, dio delle città.

I maschilisti dell’asilo.

Papà, a volte mi mancano i miei compagni dell’asilo. È normale: compresa la sezione primavera, con alcuni avete fatto quattro anni insieme, e poi siete diventati amici, avete tante cose in comune… No, no papà: la cosa strana è che a volte mi mancano un po’ pure gli altri, anche quelli… maschilisti! Quelli maschilisti. Sì:…

Ci ha ragione, mannaggia.

(con il metro in mano) – Papà, mi misuri? Quanto sono alta? (controllo, rabbrividisco) – Centodiciotto. Un metro e diciotto centimetri, tesoro mio. (con malcelata soddisfazione) – Sto crescendo, eh? Vero papà? (tentando simpatia) – Mannaggia, sì che stai crescendo! E perché?? (con l’aria di chi ti deve spiegare che la per campare devi mangiare)…

L’Islam fa schifo (ma pure la sinistra che non lo dice)

Leggo su bacheche di amici cattolici lunghe e impegnate discussioni sulla possibilità di integrare l’Islam nella civiltà occidentale, riferimenti al Ratzinger di Ratisbona, al Concilio, alla falsa dottrina che porta all’Inferno e al battesimo di desiderio, come se fossero cose di una qualche serietà. La verità è che l’Islam è peggio delle altre religioni, certo.…

Ci sarà tempo

5.15 del mattino. 31°C. Io sto dormendo sul divano. Arriva Cecilia, che si sdraia accanto a me e mi si avvinghia. Sudo. Non riesco a dormire dal caldo. “Ma sei scemo? Ma con ‘sto caldo? Ma tu sei fuori!”. Certo. Ma avremo tempo smisurato per non abbracciarci. Sarà per stanchezza, sarà per imbarazzo, sarà per…

Molte cose.  

“Papà, adesso vorrei fare la veterinaria e non vorrei un bambino con la pancia, semmai in adozione.  Certo, ho ancora molte cose da decidere, e prima ancora moltissime cose da imparare” Mi piacerebbe capire qual è il momento in cui perdiamo questo: la consapevolezza che le scelte sono nostre, e che per scegliere dobbiamo prima…